LE UTLIME RAFFICHE

divider.gif (415 bytes)

PIERI STEFANUTTI, quasi a conclusione del suo lungo percorso di ricerca storica locale, ha inteso regalarci questo "bignami" che raccoglie e sintetizza gli ultimissimi avvenimenti bellici avvenuti tra il il 25 aprile ed il 6 maggio 1945, nella particolare zona della valle del Lago (di Cavazzo o dei tre Comuni).

 

Si tratta davvero di una breve cronaca quotidiana, essenziale e sintetica, che in questi 12 giorni di fine guerra riserva fatti e circostanze del tutto eccezionali, caratterizzati da un crescendo di episodi luttuosi segnati sempre da "raffiche di mitra".

Si parte dunque da quel mercoledi 25 aprile 1945 che in Friuli e in Carnia fu certamente diverso da quello vissuto nel resto d'Italia, perchè nelle nostre zone i tedeschi erano ben determinati a resistere a oltranza con il consistente contributo dei cosacchi che avevano occupato manu militari tutta la Carnia, tanto che il giorno successivo, 26 aprile gli Alleati bombardano Alesso mentre sul Tagliamento avviene uno scontro tra partigiani e cosacchi... Il 27 aprile c'è la resa dei cosacchi di Avasinis ed il 28 aprile i partigiani disarmano il presidio cosacco di Gemona... e così via via, giorno per giorno per 12 giorni, leggiamo gli avvenimenti che si susseguono concitati e a volte concatenati toccando vari paesi della zona, in una lunga scia di sangue e vendette, mentre sullo sfondo la guerra va verso la sua naturale conclusione, quando domenica 6 maggio gli ultimi tedeschi lasciano finalmente i nostri paesi...
Ovviamente l'eccidio di Avasinis (2 maggio 1945) occupa molte pagine perchè rappresenta il cuore della diuturna ricerca storica dell'autore il quale offre anche una chiave di lettura che deriva direttamente dal suo appassionato e meticoloso lavoro.

Ogni giornata viene descritta riportando fonti storiche documentate, accompagnate sempre dal commento esplicativo del curatore, il quale inserisce spesso nel testo anche una essenziale iconografia a supporto del testo.

L'autore chiede anche una collaborazione ai lettori qualora avessero contributi inediti o personali da poter integrare in questo lavoro; chi desidera, potrà farlo scrivendo a: [email protected]

 

 


Cjargne Online
1999-2005© - Associazione culturale Ciberterra - Responsabile Giorgio Plazzotta
I contenuti presenti in questo sito sono di proprietą degli autori - Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Disclaimer