TOLMEZZO IN POSTA
Dalla Repubblica Veneta alla Repubblica Italiana

divider.gif (415 bytes)

 

Dopo aver già pubblicato due importanti libri su Tolmezzo (Gente di Tumieç nel 2004 e Bromoiodicherie Tolmezzine nel 2006), Pier Giuseppe Avanzato (questa volta insieme al noto filatelico carnico Claudio Gottardis) ha dato alle stampe un altro originalissimo contributo per la storia di Tolmezzo (e della Carnia).

Questa storia però si differenzia nettamente dalle comuni altre storie poichè la filigrana lungo cui si muove è rappresentata da: timbri, annulli, francobolli, cartoline... che, lungo il corso degli ultimi secoli, ne hanno segnato le principali tappe e svolte.

Il libro è suddiviso dunque in tanti capitoli, quante sono state le OCCUPAZIONI politico-militari che hanno interessato la Carnia:
si parte così dal periodo della Repubblica Veneta (1420-1797), in cui non esistevano nè francobolli nè timbri ma certamente altri modi di mandare messaggi, alla prima occupazione napoleonica (1797), al primo periodo austriaco (1797-1805); di nuovo al secondo periodo napoleonico (1805-1813), poi ancora alla seconda occupazione austriaca (1813-1815); si passa al Regno Lombardo-Veneto (1815-1866); poi al Regno d'Italia dei Savoia (1866-1945), suddiviso a sua volta in vari periodi storici ben configurati.

Tutte queste diverse successioni storiche sono qui scandite dalle varie modalità postali che le hanno caratterizzate, per cui il lettore si troverà davanti una documentazione postale/filatelica in continua evoluzione: timbri, annulli particolari, cartoline della vecchia Tolmezzo in una rincorsa caleidoscopica di colori, calligrafie, stampe... tutte esaurientemente esplicate con brevi didascalie.

Altra particolarità del libro: per ogni periodo storico considerato, vi si trova una succinta sintesi delle cronache tolmezzine che aiutano il lettore a inquadrare meglio il lasso di tempo descritto visivamente dai reperti filatelici e postali.

Un'ultima novità: alcune pagine ospitano una discretissima pubblicità dei vari sponsor dell'opera che, avendo creduto alla bontà di questa iniziativa, hanno tirato fuori i soldini per realizzarla. E debbo dire che questi messaggini pubblicitari (veri e propri SMS della carta stampata) non disturbano affatto l'occhio e quasi quasi consentono un rapidissimo costante parallelo tra la Tolmezzo di ieri (ormai da cartolina) e quella di oggi (sempre alla ricerca di nuovi spazi e nuovi progetti per il futuro).

 

home.gif (2935 bytes)


Cjargne Online
1999-2009© - Associazione culturale Ciberterra - Responsabile Giorgio Plazzotta
I contenuti presenti in questo sito sono di proprietÓ degli autori - Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Disclaimer