MINIERA DI CLUDINICO
1914-17

divider.gif (415 bytes)


Un vero gioiello: sia tipografico che (soprattutto) di contenuto!
L'autore, Rinaldo Raber (classe 1920) non è più tra noi ma tra noi è rimasto, vivissimo e palpitante, questo suo importantissimo lavoro/ricordo redatto con estrema scrupolosità, tantissima competenza e profonda umanità nell'ormai lontano 1994 e pubblicato successivamente nel dicembre 1997.
Fin dalle prime scarne pagine autobiografiche si coglie immediata la rara personalità di questo uomo che si impegna a descrivere un mondo conosciutissimo (dove egli vi aveva iniziato a lavorare fin dal 1942 in qualità di tecnico) e che già allora, nel 1994, era ormai scomparso (essendo stata chiusa la miniera ancora nel 1956) ma che, nel ricordo, evocava cose, fatti, uomini, donne avvolti da una aura già divenuta leggendaria e mitica, in cui si delineava ancora vivida la miniera di Cludinico!

 

Non si può non restare sorpresi e attanagliati nello sfogliare queste pagine così dense del durissimo vissuto quotidiano, dove il ricordo personale sembra quasi essere costretto e soffocato mentre invece prepotentemente riemerge e detta queste memorabili pagine e ridisegna schizzi, tavole, topografie...

l contenuto è suddiviso in vari capitoli tutti splendidamente ravvivati da inedite illustrazioni:

1. Informazioni storiche sulla Carnia: in cui l'autore traccia un profilo della sua terra dalla fine dell' '800 agli inizi del '900 accennando alla vita, alle comunicazioni, ai mestieri di allora, agli affioramento di vari minerali nella zona di Cludinico...

2. La nuova miniera di Cludinico: racconta la ripresa dell'attività mineraria a partire dal 1938 (le maestranze specializzate, le sonde Swenska, il lavoro, montaggi e smontaggi, gli impianti logistici esterni...) tutto con chiare rappresentazioni grafiche autografe nonchè con foto d'epoca.

3. L'interno della miniera: interessantissimo e articolato capitolo, ricchissimo di appunti e schizzi personali che documentano brillantemente lo sconosciuto mondo sotterraneo.

4. Informazioni tecniche statistiche amministrative: dove vengono descritti gli aspetti più propriamente di supporto ed anche in questo settore non mancano rilievi tavole fotografie.

5. Relazione geologica: focalizzata sui carboni triassici e del carbonifero che vengono qui descritti con perfetta cognizione di causa, seguiti da una meticolosa rassegna delle diverze zone geologiche minerarie carniche.

Chi è interessato a questo tipo di argomento e della conseguente letteratura, troverà qui un raro esempio di perfetta sintesi tra scienza e divulgazione non disgiunte da quel particolare sentimento nostalgico che caratterizza queste pagine di Raber.

home.gif (2935 bytes)

 


Cjargne Online
1999-2009© - Associazione culturale Ciberterra - Responsabile Giorgio Plazzotta
I contenuti presenti in questo sito sono di proprietÓ degli autori - Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Disclaimer