GUIDA DELLA CARNIA

divider.gif (415 bytes)

 

La "Arnaldo Forni Editore" di Bologna ha riproposto in edizione anastatica questo prezioso volume rilegato (oltre 500 pagine, euro 29) con annessa cartina topografica dell'epoca, dato alle stampe a Tolmezzo nel 1906.
Si tratta del famosissimo volume di Giovanni Marinelli che ha costituito una pietra miliare nella letteratura demografica e popolare di Carnia, al quale si sono poi rivolti e ispirati vari altri autori per consultazioni e approfondimenti.
In effetti, questa ristampa anastatica riguarda la seconda edizione di quest'opera (la prima risale al 1898 ed è costituita da due distinti volumi mentre una terza edizione del 1924 è stata curata da Michele Gortani).
Questo volume si compone di due distinte parti: la prima parte riporta le notizie generali sulla Carnia (denominazione, posizione, confini, acque, monti, clima, popolazione...) mentre la seconda ci descrive gli itinerari ed i vari borghi e paesi disseminati lungo tutte le nostre valli.
E' davvero una fantastico viaggio a ritroso nel tempo perchè si ha davvero la sensazione di passare per paesi e luoghi noti ma calati in un'altra dimensione e in un'altro tempo, dove l'ambiente e le persone conservano una atmosfera calda e antica.
I riferimenti storici, sempre puntuali e precisi, ravvivano questo grande affresco della Carnia e lo rendono completo, veritiero ed autorevole.
Le brevi notizie e la descrizione dei particolari dei vari paesi danno un sapore genuino e immediato al racconto: di tantissime locande od osterie non è più rimasto che il vago ricordo, di tantissimi alberghi e pensioni neppure quello; eppure dalla lettura di queste splendide pagine scritte oltre cento anni fa, emerge davvero una Carnia tante volte sognata e desiderata, una Carnia davvero a misura d'uomo che forse suscita rimpianti e nostalgie...
Le fotografie sbiadite e sfocate che riprendono i paesaggi del tempo, concorrono ad aumentare quell'atmosfera magica e lontana che si respira tra queste righe...
L'elenco finale di tutti i nomi propri facilita enormemente la ricerca personale e da a questo robusto volume le stigmate di una vera ed essenziale enciclopedia della Carnia che fu.

Anche questo volume (insieme agli altri editi dalla Arnaldo Forni Editore, che ha compiuto un'opera altamente meritoria nei confronti della Carnia riproponendo volumi ormai del tutto introvabili), esige un posto di assoluta rilevanza nelle case di Carnia, perchè diletta, insegna, istruisce, stimola, rilassa, diverte: di quali altri libri si potrà dire altrettanto? probabilmente solo di questi sotto elencati:

"Memorie della Carnia" di Angelo Arboit (1871)

"Notizie storiche della provincia della Carnia" di Niccolò Grassi (1782)

"La Carnia" di Rinaldo Bassi (1886)

"Gl'antichi e recenti privilegi della Carnia" di Agostino Spinotti (1740)

 

Un'occasione unica e irripetibile dunque di poter avere in casa libri antichi e preziosi ad un costo assai ridotto!

 

 

home.gif (2935 bytes)


Cjargne Online
1999-2005© - Associazione culturale Ciberterra - Responsabile Giorgio Plazzotta
I contenuti presenti in questo sito sono di proprietà degli autori - Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Disclaimer