Fûr i bêz

divider.gif (415 bytes)


Si tratta di un grande lavoro di ricerca storica, dalla lettura a tratti non sempre facile, effettuata da Giancarlo Martina e Elio Varutti, relativa ad un singolare aspetto socio-economico; un denso e profondo lavoro che, pur essendo stato redatto nell'ormai lontano 1996, evoca ancor oggi impensate risonanze per taluni drammatici risvolti attuali (vedi la fine della Cooperativa Carnica).

"Il volume è maturato lentamente nei primi anni '90 con la ricerca e lo studio negli archivi. Lo scopo della cooperazione, che via via appariva sempre più chiaro, era la lotta all'usura e la fornitura dei mezzi per lo sviluppo morale ed economico dei lavoratori.
Lo scopo di questo libro è raccontare come la Carnia ha risentito dell'usura e come l'abbia combattuta attraverso l'impegno e la presa di coscienza della solidarietà di classe, socialista e cattolica, dalle Società di Mutuo Soccorso alle forme più diverse delle organizzazioni sociali.
Molta ricerca negli archivi, molte interviste, molta attenzione alla realtà della Carnia in questo volume che davvero sfronda i miti per ritrovare il pulsante vissuto storico ed economico della nostra terra
" (tratto dalla presentazione di Erminio Polo).

Ed ecco i vari capitoli:

MOVIMENTI FINANZIARI CARNICI: in cui si ricordano esemplari avvenimenti del passato recente e antico, sempre arricchiti da dotte e a volte ironiche considerazioni personali...
I CONTI CAMUCIO DI TOLMEZZO: che vengono qui indagati a fondo studiando chiese, fraternite, monti di pietà, gabelle ed esenzioni, prestiti parrocchiali, gli indebitati e ancora altro sempre relativo al problema prestiti e usure...
MARION BURUGATIN E TITUTE DI FORNI DI SOTTO: storie di indebitati fino al collo, di perdite di averi, di prestatori usurai...
LA FAMIGLIA CHIAP DI FORNI DI SOPRA: carestia ed ebrei nel 1817, testamenti, espropri in camicia rossa nel 1864, il sindaco prestatore, i mediatori, insomma tutto un mondo finanziario che ruota attorno ad una potente famiglia...
I VENIER A VILLA SANTINA: usura e bottegai, il cambiavalute in bottega, una famiglia benestante...
LA PRIMA CASSA RURALE IN CARNIA: a Villa santina nel 1887, caratteri laici dello statuto, soci e loro condizione economica...
UNA BANCA COOPERATIVA CATTOLICA A PRATO CARNICO: l'opera della chiesa, aspetti religiosi nel mondo delle banche, le contromosse socialiste...
UNA CASSA RURALE A FORNI DI SOPRA: una cooperativa cattolica, le operazioni bancarie...
DIFFERENZE TRA COOPERATIVE CARNICHE E QUELLE DI ALTRA MONTAGNA: Forni di Sotto, Cercivento, Ampezzo, Moggio, Resiutta, Pontebba...
LA CASSA RURALE DI FORNI DI SOPRA: soci, donazioni, magazzino cooperativo, bandiera socialista, espansione commerciale...
PERIODO DELLA GRANDE GUERRA: saccheggio popolare, occupazione austro-tedesca, difficoltà negli anni Venti...

Apparato bibliografico: 20 pagine !

Un grandioso affresco che racconta per tabulas tutto un vasto e variegato mondo, quello del prestito e dell'usura, che soprattutto in epoca passata, ha conosciuto punte di incredibile diffusione anche in Carnia.

Un libro che non si può ignorare e che aiuta oggi a comprendere meglio la vita sociale carnica del passato e a darsi una ragione di taluni incresciosi accadimenti attuali.

home.gif (2935 bytes)

 


Cjargne Online
1999-2009© - Associazione culturale Ciberterra - Responsabile Giorgio Plazzotta
I contenuti presenti in questo sito sono di proprietÓ degli autori - Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Disclaimer